Le amiche a cui piace ricamare a macchina e che mi sostengono: GRAZIE!

giovedì 17 febbraio 2011

Piccolo segreto svelato...

Comincio con il spiegarvi con degli esempi sui miei lavori, come si usano gli stabilizzatori. Per i ricami dei cuscinetti, ho usato lo stabilizzatore a strappo "mano morbida" messo doppio. La motivazione per "mano morbida" è che il delicato raso doveva essere ricamato per la maggior parte a punto cordoncino e questo tipo di stabilizzatore evita di "tagliarsi" in fase di ricamo.Due strati perchè così evito che il cordoncino tiri all'interno il tessuto delicato facendo all'esterno le bruttissime piegoline e anche perchè così il cordoncino si gonfia rendendolo più evidente.
Si tagliano due fogli di stabilizzatore e si incollano con l'adesivo temporaneo tra di loro, poi si rispruzza l'adesivo, si posiziona il tessuto e si intelaia.
Vorrei farvi notare, che sui cuscinetti passano dei nastrini, che sono stati ricamati, ma che non sono cuciti sul cuscinetto. Non ho usato imbastiture (avrei rischiato di avere dei fili di imbastitura che venivano presi dal ricamo, con conseguente uscita di ciuffetti non desiderati) nè spilli perchè la macchina rischiava di rompere l'ago battendoci sopra. Come avrò fatto?

20 commenti:

  1. grazie per i suggerimenti... per "come avrò fatto?" aspetto le tue spiegazioni perchè non ne ho idea!
    ciao, taced

    RispondiElimina
  2. ahahahah Taced, proprio tu che hai sempre 1000 idee non riesci ad averne una perc "come ho fatto"?
    Strabaciotti

    RispondiElimina
  3. Ma Alice insomma,gli indovinelli di prima mattina??? Hi hi hi.

    RispondiElimina
  4. ahahhaa, Lory, così vi sveglio!
    Strabaciotti

    RispondiElimina
  5. Grazie Alice per la spiegazione molto chiara! Ora attendo di sapere come hai fatto per i nastrini!!!

    RispondiElimina
  6. ahahaha Rosa... la soluzione non ve la dò perchè dovrete voi fare delle ipotesi. Io vi svelerò solo a ipotesi esatta.
    Sù forza, spremete le meningi, è facile.
    Strabaciotti

    RispondiElimina
  7. Ahhhhh, ma non avevo capito che era un indovinello per noi, pensavo ci fosse un seguito, furbacchiona :)))
    Ma quali nastri dici? Non i fiocchetti giusto? Vuooi sapere come hai fatto a ricamare i nastri grandi sotto al ricamo? Non ho capito.

    RispondiElimina
  8. Hai capito benissimo Lory, i nastri che sono sotto il ricamo. Non essendo cuciti in nessuna maniera al momento del ricamo (vengono presi solo dai lati del cuscinetto, dopo in fase di cucitura). Come tenrli fermi mentre la macchina ricama? E' molto semplice, daììììììììììììììì

    RispondiElimina
  9. Ah ok ... beh, hai usato l'easyclean, sopra il tessuto e poi lo hai tolto col ferro, senza dover bagnare il tessuto ... ho indovinato? Sono stata brava? Eh? Ti sono piaciuta? hi hi hi ... ma quanto siamo scemi di prima mattina dentro questa casa.

    RispondiElimina
  10. Lory, mi dispiace... se stiri il ricamo fatto sul raso si appiattisce e il raso non risulta bello uniforme, senza tenere conto che i bordi dei nastri avrebbero lasciato il segno.
    Ritenta

    RispondiElimina
  11. Alice Alice, ci stuzzichi la fantasia??
    Io ci provo anche se credo di non averci azzeccato...nel cuscinetto con nastro arancio hai attaccato con colla spray i nastri prima di intelaiare??
    Ma si vince??
    Bacioni
    Flavia

    RispondiElimina
  12. Brava Flavia! Non si vince nulla, ma solo facendo così riesco a stimolare l'ingegno sull'uso dei materiali. Solo sul "campo" si riesce a capire a quante cose può servire e così diventa una catena: nel lavoro successivo si avrà già risolto il problema con la mente aperta per gli altri. Non possiamo aspettarci che qualcuno ci dica sempre cosa dobbiamo fare, non lo troveremmo e dovremmo abbandonare il lavoro (sarebbe un peccato!). Non sei daccordo?

    RispondiElimina
  13. Ahhhhhh, beh quello lo avrei usato come ultimo stadio; spray e raso non li vedevo bene insieme :)))
    Ma vaaaaiiiii con altri indovinelliiiiiiii.

    RispondiElimina
  14. Perchè non li vedi bene insieme? Lo spray lo usi sullo stabilizzatore per tenere fermo il raso visto che è un tessuto molto scivoloso... per i nastri basta metterli a rovescio su una carta di giornale, spruzzi et voilà fatti dei nastri adesivi. Dopo 24 ore lo spray scompare e l'effetto è molto bello!
    Man mano che farò altri lavori vi posterò altri "indovinelli".
    Strabaci

    RispondiElimina
  15. Come avrai fatto? io mi domando come hai fatto anche a fare tutto il resto.
    Io ho provato oggi qualche ricamo con la mia nuova singer e ho rotto 1 ago, buttato 3 stoffe e vari filati...brancolo nel buio! aiutooooooooo
    ;-)

    RispondiElimina
  16. Bugigattolo, posso dire che la punchatura (digitalizzazione del ricamo) è mia e perciò è fatta meglio di quelle che si scaricano da internet. Poi l'esperienza di tanti anni e tanti aghi rotti e danni vari, mi è valsa per poi poter fare queste cose. Perciò forza e coraggio: bisogna provare provare provare

    RispondiElimina
  17. Alice, visita il mio blog...ho una sorpresa per te...spero gradita!!!
    strabaciotti!
    Simona

    RispondiElimina
  18. Sposa, grazieeeeeeeeeeeeeee. Ho visto e ti ringrazio tanto.
    Strabaciotti

    RispondiElimina
  19. non ho capito nulla di quello che hai scritto, ma mi fido.....

    RispondiElimina
  20. ahahahaha Anto, ti spiegherò con calma....

    RispondiElimina

Scrivetemi...