Le amiche a cui piace ricamare a macchina e che mi sostengono: GRAZIE!

giovedì 30 dicembre 2010

Siamo alla fine... Finalmente!!!!! Buon 2011

Ecco come mi sento alla fine di quest'anno... Stanca, sfiduciata, arrabbiata ma soprattutto DELUSA.
Stanca perchè sono due anni che lavoro come un mulo senza giorni di riposo con orari impossibili, malgrado la crisi, ma di soldi non se ne vedono... si sopravvive. Sfiduciata perchè non si vede una risoluzione a questa crisi. Ne ho viste alcune: quella divertente degli anni '70 dove la benzina era alle stelle e via tutti in bicicletta, dove lo stato era così incasinato che non poteva emettere nuova valuta ed ha emesso i miniassegni da 50-100-150-200 Lire che tutt'oggi conservo con molta nostalgia, ma i pseudo pic-nic fatti di panini e patate lesse in mezzo al prato in periferia faceva scomparire tutto. Ho visto quella degli anni '80 dove si doveva tirare la cinghia, ma c'erano in ballo molte novità. Una su tutte: il computer prenderà piede nei vari lavori. E lì c'era voglia di crescere e cambiare... Ma questa, questa crisi ci ha tolto ogni voglia. Vedo gente che è veramente in difficcoltà ad imbastire pranzo e cena. Il peggio è che non si vede un lume di ragionevole ripresa.
Arrabbiata perchè malgrado il modo di lavorare con cura, passione e qualità venga aprezzato a parole ma poi riconosciuto meno di 0.
Delusa perchè sento le forze mancare. Non ho più voglia di ricamare, di lavorare e di continuare a combattere.
Nel corso di quest'anno mi avete fatto molta compagnia (visto che vedo solo le pareti del mio laboratorio), mi avete divertita, avete condiviso con me pezzi della mia vita, mi avete sostenuta e vi ringrazio.
A tutte e soprattutto a me stessa (scusate ma permettetemelo) dò un augurio di fiducia ritrovata, di tranquillità meritata, di salute (il chè non guasta) e, non dico di vivere da nababbi perchè non ne sarei capace, ma di vita normale senza pensieri.

AUGURI DI UN MERITATO RICONOSCIMENTO NEL 2011 QUALUNQUE ESSO SIA


Vi voglio bene.
Strabaci

26 commenti:

  1. A volte lo sconforto ti prende,ma cerca di essere ottimista,vedrai che avere un atteggiamento positivo aiuta..almeno per me è cosi,anche se non è per niente facile quando si devono fare i conti...
    Un abbraccio e felice 2011
    Cinzia

    RispondiElimina
  2. ricambio gli auguri,è veramente dura, anche nel mio lavoro,per quanto ti impegni e dai il meglio non va mai bene,io spero che le cose migliorino per tutti,ciao un grosso abbraccio

    RispondiElimina
  3. § Cara Cinzia, in tempo di bilancio annuale (30 e 31 dicembre) si dovrebbero tirare le somme e questo io l'ho fatto. Non è sconforto, ho sempre lavorato molto nella mia vita. La questione è che non vedo un miglioramento. Poi parlo con la gente e sento che un po' tutti siamo nella stessa barca. Ho sempre avuto atteggiamenti positivi nella mia vita anche nei momenti più drammatici. Non per niente sono "cuor contento", ma alle volte bisogna essere anche realistici: mi manca la soddisfazione... Parlo con persone che esordiscono con "che ti vuole a punchare? Lo fai con i vettoriali... " dopo due anni che vendono i miei ricami! Ma porcapalla! Ma sai di cosa stai parlando??????????? Evidentemente no, perchè in due anni non mi hai dato un vettoriale e poi la punchatura a mano con la mia esperienza risulta perfetta anche sui sormonti e sui possibili errori. Non per niente hanno presentato un ricamo minuscolo ma molto particolareggiato che sono riuscita a fare, alla fiera di Milano. Sono queste le cose che mi smontano....
    Tanti auguri e strabaci

    § lory, anche a me resta solo la speranza. Ma per il 2011 ho prenotato un carnet di 1500 vaff.... da distribuire equamente. Alle volte mi rendo conto che sono troppo accomodante, forse la colpa è solo mia: curo troppo i capricci degli altri e non penso di farmi pagare adeguatamente...
    Bah, che vuoi che ti dica: adopererò il carnet e staccherò volentieri i biglietti di vaff... Vediamo se a questo punto riesco a dare una raddrizzata.
    Tanti auguri di un migliore 2011
    Strabaci

    RispondiElimina
  4. La mia attività ha solo 6 mesi quindi è un po' troppo presto per fare un bilancio da un punto di vista economico.....ho comunque notato che c'è molta falsità, tanta gente che fa perdere un sacco di tempo (e ne è consapevole)e "colleghe" che ti pugnalano alle spalle rubandoti il lavoro..... direi che non mi sono fatta mancare niente. Nel 2011 affilerò gli artigli!!!!
    Tanti aauguri per un 2011 pieno di riconoscimenti economici e gratificazioni personali!!

    RispondiElimina
  5. Eddai su con il morale un salame na bottiglia e chi se ne frega,si supera tt basta la salute, la ricchezza più grande.
    NN ce soldo che la paghi.An basin,an turtin an turcet muiò an tal vinete cic cin da Curin

    RispondiElimina
  6. su con il morale,an turcet an turtin en bicer ad vin basta an po ad salute x fe cin cin. Abbiamo la salute,il resto si supera TUTTO

    RispondiElimina
  7. Un caro augurio di un felice e sereno 2011, pieno di soddisfazioni e gioie... Taced

    RispondiElimina
  8. @ Ciao Alice, fine anno è sempre momento di bilanci.... nemmeno il mio anno è stato dei migliori... cerchiamo di barcamenarci, per fortuna nel bene o nel male, con i guadagni ridotti dal poco lavoro e dalla cassaintegrazione , riusciamo a venirne fuori... certo se una famiglia ha mutui giganteschi o tante microrate fa veramente fatica... anzi non ce la fa proprio!!
    nessuno quest'anno ha lavorato motivato, tutti delusi perchè non sai cosa succede domani, si viveva alla giornata.... questo porta instabilità e insicurezza!!!
    Non credo agli oroscopi ma il mio l'ho letto.... avevo bisogno di tirarmi su di morale!!!
    speriamo veramente che sia migliore sotto tutti gli aspetti!! comunque una cosa effettivamente ti consiglio di fare, essere meno accondiscendente!!! questo è un mondo dove tutti pretendono e non riconoscono o danno nulla in cambio!!! tu sei una persona troppo buona!!!
    auguri intanto di buona fine d'anno... per gli auguri ufficiali ci sentiamo nel 2011 (un po di scaramanzia ci vuole!!)
    un bacione e un abbraccio fortissimo!!!
    p.s.: non mi sono dimenticata di te.... scusami tanto ma il tempo a disposizione è quel che è....in ritardo ma arrivo!!

    RispondiElimina
  9. § Rosa, hai centrato uno dei punti: il lavoro che non viene rispettato in quanto sudore di una persona ma visto solo come oggetto di scambio. Ti regalo un virtuale carnet come il mio da 1500 vaff.. per il 2011.

    § Anonimo, che ti conosco, ahahahahaha
    Non sono giù di morale, sto meditando solo di cambiare tteggiamento. Un giorno ci troveremo per fare 4 risate.

    § Taced, un anno migliore anche per te. Ti auguro di finire la villa Barbie entro il 2011, visto che non abbiamo più avuto notizie...

    § Ecco Paola, anche tu hai centrato: la sensazione di non poterne più della situazione. Il dover grattare il fondo col cucchiaio, il doversi abbassare a compromessi per poter "tirare la carretta".
    Non ho mai pensato che ti sei dimenticata di me... anzi, lo sai che tutte e due siamo straprese. Ti svelo una piccola curiosità: di solito compro negli ultimi giorni dell'anno uno di quei giornali con gli oroscopi dell'anno nuovo. Vado a casa, non lo leggo ma lo metto nel fondo dell'armadio. A fine anno lo tiro fuori e leggo facendomi immense risate tutte le scicchezze che eranoo state previste. Strano modoo di usare l'oroscopo?

    A tutte: UN MEGA-ABBRACCIO E SULLA GUANCIA DI OGNUNA STAMPO UN STRABACIO, CHE IL 2011 SIA IL MIGLIORE, MA SOPRATTUTTO CHE TRA 365 GIORNI SIAMO ANCORA QUI TUTTE A RACCONTARCELA.

    RispondiElimina
  10. Ciao Alice, mi spiace sentirti così delusa, ma i motivi li hai sicuramente!
    Spero che il tuo 2011 sia come lo vuoi tu e....non hai mica qualche bigliettino da distribuire anche per me????
    A volte essere troppo accondiscendenti permette alle persone maleducate di approfittare di noi!!Questo lo provo sulla mia pelle tutti i giorni, e solo con gli anni ho imparato a difendermi anche se devo imparare ancora tantissimo!
    Un augurio sincero di un sereno anno nuovo!!
    Bacioni
    Flavia

    RispondiElimina
  11. Avevo lasciato un commento ma mi sa che internet se l'è mangiato...
    In ogni caso ti auguro un sereno 2011 sperando ti porti tutto cio che desideri a te e a tutte le persone della tua famiglia...compresi amici a 4 zampe e pennuti :).
    Debora

    RispondiElimina
  12. Cara Alice spero che questa stanchezza-sfiducia-arrabbiatura-delusione ti passi!!! Spero ti passi perchè ti auguro che il tuo 2011 sia un anno stracolmo di soddisfazioni e ti ridia quella serenità economica che tanto ti manca!
    Un abbraccio super mega gigantesco!!!
    Baci
    Sara

    RispondiElimina
  13. se posso esprimerti la mia opinione, di persone che se ne approfittano dei buoni è sempre pieno, anzi c'è gente che ci vive su questo sistema, che ci sia o non ci sia la crisi... ti faccio un esempio banale ma di prima mano: lavoro in un ufficio dove fino all'anno scorso c'era una collega di una media qualifica su cui praticamente gravava tutto il peso del lavoro. Io ho qualifica più bassa, ma ho sempre cercato di darle una mano, anche quasi obbligandola a permettermi di farlo.
    Tra me e lei c'è un altro collega, che invece si è sempre rifiutato di fare alcunchè di extra e al di sopra stendiamo velo pietoso.
    Ha chiesto e ottenuto il trasferimento, anche se ha voluto dire alzarsi alle 4 e mezzo tutte le mattine piuttosto delle 6 e mezzo... non ha potuto fare altro... fino a che fosse rimasta qui sarebbe stata sfruttata da tutti in modo vergognoso...
    quindi.... il mio augurio di quest'anno è di indossare i guantoni e menarle di santa ragione!!!!!

    RispondiElimina
  14. § Flavia, mi sà che se faccio la produzione di carnet di buoni da vaff... divento ricca: ci ho pensato, ci scrivo "buono valido per un vaff... per XXX YYYY (inserire il nome), riscuotibile durante l'anno 2011 (scadenza il 31/12/2011) presso XXX YYY (il nostro nome). Non trasferibile! Avvertenze: da riscuotere dopo aver pensato alla richiesta o a ciò che state per dire.
    ahahahahaha, si possono dare già dall'inizio anno, a quelli che già sappiamo che dovremmo mandarceli, magari anche in quantità esagerata. Poi ci pensano loro a riscuoterli dopo una certa richiesta o un certo discorso... forse pensandoci sopra si tratterrebbero un po'!
    A conclusione del tuo commento: ho 46 anni, ho lavorato una vita come metalmeccanico (progettista meccanico) in un mondo di uomini e dovrei aver imparato a difendermi... ma le "armi" si evolvono (quelle dell'offesa e della prestesa) e diventano sempre più subdole, non fanno corsi di aggiornamento sulla difesa e dobbiamo SEMPRE imparare come ingrossare le nostre difese.
    Tanti auguri

    § Andreina, buon 2011.

    § Grazie Sara, altrettanto a te. Le soddisfazioni contano per tutti. Senza quelle non si và avanti.

    § Tlly è vero quello che dici e i compromessi di vita sono all'ordine del giorno sempre. Ma il periodo che stiamo passando tutti non aiuta. Anzi dà la sensazione che sia molto più amaro il rospo che dobbiamo ingoiare. Ti faccio un piccolo esempio: fino a 3 anni fà in Trantino c'era talmente lavoro che non si trovavano gli operai. Se vivevi male un lavoro uscivi dalla porta che ne trovavi subito una aperta. Adesso non è così: a pochi soldi, a poche soddisfazioni ad un minimo di 8 ore al giorno vissute male e con la nausea non puoi rifiutare. Non puoi rifiutare le vessazioni dei Clienti se hai un lavoro in proprio mentre prima ne avevi 100 che ti chiedeva perfavore... Non è questa la maniera di lavorare. Io lavoro sulla quantità è vero (in due giorni siamo riusciti a fare quasi 500 ricami, il che vuol dire una giornata dalle 2 di mattina alle 9 di sera continuato e con l'angoscia). Ma è anche vero che il ricamo che esce da qui è un ricamo di qualità, quasi al pari di uno hobbistico. Ogni ricamo viene guardato e se c'è un piccolo difetto riparato a mano e se non và, viene disfatto e rifatto o scartato... Bhè viene pagato come un ricamo cinese...
    Il mercato non mi dà possibilità di fare altro! Allora ho pensato che forse potevo risparmiarmi di riparare o disfare e di lasciar andare così come veniva. Invece no! Il Cliente pretende la qualità! Voi non sapete in quest'ultimo mese di dicembre che guerre che ho avuto! E' questo che mi smorza...

    A tutte ancora un augurio di un 2011 pieno di soddisfazione, a tutte un virtuale carnet da distribuire a chi volete, a tutte (come dice Tilly) un paio di guantoni da boxe (rosa confetto, ma duri come sassi).
    Un strabacione

    RispondiElimina
  15. Cara Alice,
    mi dispiace tanto sentirti così sfiduciata e delusa. Il mio augurio è che il nuovo anno sia positivo e si evolva in meglio però se devo essere realista stiamo inguaiti alla grande...qui ci vorrebbe la rivoluzione!
    Dal canto mio posso dire che questo passato è stato un anno bello anche perchè ho "conosciuto" te che hai un cuore grande così e hai arricchito con la tua energia e la tua disponibilità un pezzetto della mia vita!
    Ti abbraccio con affetto
    Debora

    ps mi sono accorta che avevo postato il commento sul post del 22 dic che non c'entrava ninete...sorry

    RispondiElimina
  16. Cara Debora, penso che un po' di sfiducia ci sia in tutte noi che ci pieghiamo la schiena per tenerci a galla. Come dici tu ci vorrebbe una rivoluzione... ma io paragono l'Italia e la situazione che stiamo vivendo come una casa sporca, disordinata e mal messa. Alcuni abitanti si danno da fare per pulire e mantenere con cibo quei pochi che però sporcano, rompono e mangiano ingordamente. Prima o poi chi pulisce, lavora per mantenere si stufa e due sono le cose che può fare: la prima, prendere per il collo quei pochi e dire "adesso pieghi tu la schiena!", la seconda, andarsene e lasciarli lì che si arrangino. Bene, se questo 2011 non risolleverà un poco la speranza di andare avanti, io opterò per la seconda soluzione. Abbiamo già pensato di vendere tutto ed andare in un paese che è in crescita. Devo prendere ancora alcune informazioni e poi tireremo le somme al 31.12.2011.
    Per quanto riguarda la tua conoscenza e di altre blogghine; NE SONO FELICE. Come ho già detto sul mio post vi voglio bene e non mi vergogno a dirvevelo.
    Strabaci

    RispondiElimina
  17. Lory, tanti strabaciotti a te e tanti auguriiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  18. ciao tesoro, questo è quello che accade alle persone buone purtroppo,perchè la bontà viene scambiata per cretinaggine! Comunque si deve andare avanti e ti auguro tutto il bene di questo mondo per il 2001...e non solo!Baci Anto

    RispondiElimina
  19. Cara Anto, ti ringrazio e ti auguro con tutto il cuore che per te il 2011 sia veramente speciale.
    Un strabacione

    RispondiElimina
  20. Alice, arrivo in ritardo a leggere questo post, ma voglio lo stesso ricambiarti gli auguri e dirti come la penso.
    Intanto ti do pienamente ragione sulla mancanza di rispetto che hanno in parecchie persone per il lavoro altrui (questo in tutti i settori e tutte le categorie) e poi ti do il mio appoggio più totale sull'idea del carnet di vaff.... quando ci vuole ci vuole!
    Però Alice, per mille persone che non capiscono e apprezzano, ce ne sono 3 o 4 che invece ammirano e vogliono bene...e allora fregatene delle prime e tieniti strette le seconde.
    Nonostante tutto la vita è bella e l'amicizia ancora di più.
    ...e quando ci vuole un bel vaff..... vaffalo pure con gioia, ti libera il cuore.
    Un bacio Alice e te e a tutte le amiche sincere.

    RispondiElimina
  21. La vita è MOLTO bella Antonella, e vale la pena viverla. Ma ogni tanto bisogna dare una "pettinata" per mettere a posto tutte le cose che non vanno! Apprezzo molto le amicizie a cui voglio bene con tutto il cuore e senza riserve. Mi rendo conto che il mio post, dettato dalla stanchezza di un anno insulso, abbia fatto pensare a molti che io sia giù di morale. Ma non è così, mi sono arrabbiata (che è abbastanza raro) perchè stiamo tutti facendo fatica a vivere e stiamo pagando una crisi che non abbiamo generato noi. Mi arrabbio perchè chi ha fatto il danno sta vivendo allegramente senza grossi pensieri, anzi aproffittando della situazione per guadagnare ancora di più. Vedo un'Italia mal gestita e la raffronto con la più piccola forma di società che è la famiglia. Mi vengono i brividi: se dovessi gestre così la mia famiglia sarei già sotto un ponte! E mi dico: ma siamo noi i cretini che facciamo i salti mortali e tiriamo la cinghia pur di tenere tutti a galla? Perchè non ci ribelliamo a questo e restiamo apatici nascondendosi dietro alla frase "ma che ci posso fare?"...
    Detto questo, sappi che tu e molte altre siete nel mio cuore.
    Un strabacio

    RispondiElimina
  22. ehi... ma chi è questa Alice che ha scritto al posto tuo?!? dov'è la ragazzona solare e piena di voglia di fare e disfare e ricominciare? Ahò... rivoglio la mia Alice!!! e se non ci dai una spinta tu chi ce la deve dare?

    RispondiElimina
  23. Eccola! Ma santapaletta, posso anch'io, ogni tanto soffermarmi e tirare le somme con commenti vari? Cara Crudis, io sono sempre allegra, caciarona, casinista e con mille idee per la testa... Ogni tanto protesto perchè si potrebbero fare le cose con meno fatica, non si pretende chissàcchè e non parlo solo per me. TUTTI stiamo facendo molta fatica e mi chiedo se ne vale la pena. Oggi ho detto ad Angelo: avessi meno di 25 anni, correrei subito davanti casa Berlusca. Lì ti danno da vivere senza saper fare niente e puoi viverci bene. Lo consiglierei anche a mia figlia, peccato che abbia appena compiuto i 25 e sia fuori dai limiti... aahahahahahahahahah
    Strabaciotti.

    PS: ho 1000 idee per la testa che frullano. Spero di poterle mettere in cantiere presto!

    RispondiElimina
  24. ahaaaaaa .... mi pareva!!! ci sei, ci sei!
    Hai ragione ormai per campare bene bisogna andare lì! peccato che superati i 18 si sia fuori limete d'età! ahahaha!
    tira fuori le idee dalla testa... che poi sennò esplode!!!
    un bacione...

    RispondiElimina

Scrivetemi...