Le amiche a cui piace ricamare a macchina e che mi sostengono: GRAZIE!

sabato 15 maggio 2010

COLLA TERMICA PER PATCH

Come preparare delle patch termoadesive:
Ricamate la vostra patch usando lo stabilizzatore per patch e il tessuto che volete (raso turco, feltro, o qualsiasi altro tessuto), rifinitele come ho già spiegato.
A questo punto prepariamo il ferro da stiro caldo, i due fogli siliconati in dotazione alla colla per patch (può andare bene anche la carta forno) e un pezzo di colla termica grande come la patch.


Posizionato uno dei fogli siliconati (con la parte bianca a vista), appoggiamo la nostra patch a faccia in giù (vediamo il rovescio), ci posizionamo il pezzettino di colla e copriamo con l'altro foglio con la parte bianca a contatto della patch (faccia quadrettata a vista). Se abbiamo diverse patch uguali da dover incollare, possiamo metterle in fila e tagliare una striscia di colla grande come tutto il gruppo di ricami.
In questa foto vedete la patch messa con la faccia a vista , ma serve solo a farvi capire la sequenza. Basta rivoltare il tutto sottosopra.


Con il ferro caldo, senza vapore, passate molto lentamente, premendo. Per sicurezza, passate un paio di volte.

I due fogli si saranno incollati insieme, niente paura! Attendete un'ora, oppure mettete in frigo per 10 minuti, prima di separare i due fogli.

Tolti i fogli, vi si presenterà così il vostro ricamo.

Ritagliate l'eccedenza della colla, ed ecco la vostra patch termoincollante. Al bisogno basterà stirarla nel posto desiderato.



NON BUTTATE I PEZZETTI DI ECCEDENZA!

Vediamo di andare al risparmio. Tempo fà girando il mondo virtuale, avevo trovato che qualcuno consigliava di adoperare la carta da cucina tipo Scottex, per fare la preincollatura. Non fatelo, i pezzetti vi potrebbero rimanere attaccati alla patch e poi non riuscireste a recuperare gli scarti per poter incollare ancora. Per recuperare, basta adoperare i fogli di carta siliconata. Si posiziona il primo come ho già spiegato prima. Si mettono sopra tutti i pezzetti che si sono conservati, spargendoli in maniera abbastanza uniforme.

Poi si richiude il tutto con il secondo foglio e si passa il ferro strisciandolo lentamente e premendo forte.


Aspettate la fatidica ora, o mettete nel frigo per 10 minuti e staccate i due fogli. Vi si presenterà una pellicola di colla pronta da essere riutilizzata. Per conservarla mettetela tra due fogli di carta forno perchè per i primi giorni si appiccica su se stessa.

Alla prossima!

13 commenti:

  1. Alice, ma sforni tutorial a tutto spiano?? grazie mille... stampo e salvo tutto.... ma proprio tutto!!!
    mi farò un quadernetto così lo potrò consultare man mano che ne avrò necessità!!!
    mi vine voglia di provare a fare una patch con la turbo lumaca!!

    RispondiElimina
  2. Paola, credimi, stò dando anima e corpo per riuscire a fare questi tutorial... ma ho caro che tutti capiscano come si adoperano i vari materiali. Poi faccio le foto man mano che mi capita la lavorazione per il laboratorio. In fin dei conti mi diverto pure! L'idea di fare un libretto, mi piace. Non è detto che se avrò un po' di tempo in più, non lo faccia cartaceo per le mie clienti che lo richiedono.
    Strabaciotti

    RispondiElimina
  3. Allora io mi propongo per revisionarlo (= rileggerlo e sistemare dove occorre il testo), visto che è il mio lavoro.
    E' un'ottima idea, comunque, raccogliere tutti questi tutorial. In italiano, poi, è merce più unica che rara!!!

    RispondiElimina
  4. Non avevo mai pensato al recupero della colla avanzata....grazie del suggerimento!!!
    Rosa

    RispondiElimina
  5. Ciao Rosa. Con i tempi che corrono e considerando che la colla è un dei materiali cari, bisogna pensarle tutte. Se pensi che facciamo lotti da 100/200 patch alla volta, non possiamo permetterci di burrare nulla. Così l'idea l'ho passata a voi.

    RispondiElimina
  6. grazieee sei un tesoro,bacioni.
    Vici

    RispondiElimina
  7. evviva... evviva il risparmio... evviva le spiegazioni!
    io conservo anche i pezzetti di idrosolubile, possone servire per inamidare! ne ho una scatola piena.
    Alice grazie per l'aiuto.
    Crudis

    RispondiElimina
  8. fantastico, anche se sono alle prime armi e ancora non ho ben chiaro tutte le procedure ti ringrazio per l'impegno che metti nei tutorial

    RispondiElimina
  9. Twinscreations forza e coraggio, piano piano abbiamo imparato dal nulla anche noi. Comunque se qualcosa non ti è chiaro puoi sempre contattarmi via mail a sa.fil@teletu.it
    Ciaoooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  10. ciao,io in qst campo sono totalmente ingnorante,ma volevo fare una domanda lo stesso:

    se ricamo un qlsasi disegn a punto croce,poi posso crearm una toppa termoadesiva?se s può cosa serve?

    RispondiElimina
  11. Ciao! Se per attaccare una normale toppa su un giubbino di jeans uso una colla per tessuti, poi un domani la toppa posso recuperarla o se provo a toglierla devo buttare anche il giubbino?

    RispondiElimina
  12. Caro Anonimo, non so che colla per tessuti intendi usare e perciò non posso risponderti. La colla che usiamo noi è una colla industriale e che difficilmente trovi in commercio. Si mette a caldo e si può togliere con un solvente particolare senza danneggiare la patch.
    Ciao

    RispondiElimina
  13. ah ok, grazie Alice

    RispondiElimina

Scrivetemi...