Le amiche a cui piace ricamare a macchina e che mi sostengono: GRAZIE!

lunedì 10 maggio 2010

Cos'è EASYCLEAN?

Quante volte usiamo l'idrosolubile e poi diventiamo pazze per riuscire a toglierlo oppure dobbiamo fare un ricamo ma non vogliamo bagnare il capo perchè è troppo delicato? C'è un nuovo prodotto: EASYCLEAN.
Si mette sopra il tessuto prima di ricamare, come l'idrosolubile



Si esegue il ricamo, io ho fatto un ricamo particolare in quanto è un punto Assisi. In questo caso dovrei lavare il capo per togliere l'idrosolubile, perchè non si riuscirebbe a strapparlo in mezzo alle crocette...

Finito il ricamo taglio l'eccedenza di EASYCLEAN


Preparo il ferro da stiro a temperatura media. Metto un foglio di carta forno sull'asse da stiro e ci appoggio sopra tanti pezzeti di EASYCLEAN quanto è grande la superficie del ricamo. Ne faccio uno strato spesso con i pezzi che ho tagliato dall'eccedenza.



Metto sopra un altro foglio di carta forno e scaldo il tutto. Lascio raffreddare, tolgo la carta forno e mi risulterà una pellicola molto spessa, tipo PVC.



Appoggio sopra il ricamo lo strato spesso che ho fatto
copro il tutto con il mio foglio di carta forno e stiro (sempre senza vapore e senza premere troppo)



Attendo 4/5 secondi, tolgo il foglio di carta forno e tiro la pellicola spessa



Ed ecco il ricamo perfettamente pulito. Più facile a farsi che a dirsi!



La prima volta che userete l'EASYCLEAN dovrete tagliarne alcuni pezzetti in più per fare lo strato spesso, ma se conserverete lo strato potete usarlo anche per gli altri ricami.
Lo trovate sul mio e-shop di http://www.safil.eu/ .
Alla prossima!







10 commenti:

  1. Alice, che forza! Era di questo che mi accennavi al telefono l'altro giorno, vero?
    Ma quante cose nuove che mi stai facendo scoprire nel campo del ricamo.
    Grazzzzzieeeee ^_^

    RispondiElimina
  2. Sì è questo. Dovevo provarlo e mi sono divertita.
    E' comodissimo, se pensi che è riuscito a togliere tutto dal mezzo delle crocette...
    è una forza!

    RispondiElimina
  3. molto interessante, come sempre.
    Grazie cara.

    RispondiElimina
  4. Ciao Alice devveo essere sincera prima volta che vedo questo materiale.. Brava come sempre...
    Abbraccio
    Deni

    RispondiElimina
  5. Grazie Antonella-Shiakka e grazie Deni. Questo è un materiale industriale che risulta molto comodo: nei ricamifici hanno quasi sempre una termopressa. Non potrebbero lavare o bagnare e spazzolare migliaia di capi. Ho pensato che poteva interessare anche chi lo fà in piccole quantità e per hobbie.

    RispondiElimina
  6. Ciao cara Alice non guardo il tuo blog e il tuo sito per qualche giorno e mi trovo questo utilissimo tutorial e un sacco di articoli (che te li compero tutti subito ^-^) uno più bello dell'altro!
    Grazie veramente i tuoi consigli sono come oro colato.
    Bacioni.
    Sara

    RispondiElimina
  7. Sara finalmente... ero in pensiero per te! Non prendere i miei consigli per oro colato! provare, sperimentare e vedere che succede è il bello della vita! La mia curiosità è volta verso le cose creative. Grazie e un strabacione.

    RispondiElimina
  8. sei bravissima ,bacioni Vici

    RispondiElimina
  9. Vic, grazie. Se vuoi iscriviti al Blog Candy, sei ancora in tempo.
    Baciiiiiiiiii

    RispondiElimina
  10. Ma tu sei un mito di donna!

    RispondiElimina

Scrivetemi...